Voci di impresa06/06/2020

Voci di Piccola impresa idee sostenibili nel food& wine

  • 0

La prima storia affonda le radici nel passato ma è attualissima: fondata a Milano nel 1883 da Francesco Peck, un salumaio originario di Praga, Peck è una realtà enogastronomica in Italia e nel mercato europeo del cibo e della ristorazione, per la sostenibilità dei prodotti artigianali e delle materie prime insieme alle capacità culinaria. Dal flagship store di Milano, in via Spadari a pochi metri dal Duomo, ha fatto ancora altri salti verso la sostenibilità del business, aprendosi sul territorio della città e, anche prima dell'emergenza sanitaria, al delivery utilizzando il digitale e piattaforma on line. Ci racconta l'idea di sostenibilità Leone Marzotto Amministratore delegato di Peck

La seconda storia viaggia tra l'Italia e gli Stati Uniti all'insegna dell'ottimo vino italiano: Empson & Co è un importante esportatore in tutto il mondo. Ma è nata nel 1972 in un piccolo locale a Milano ora l'attività è diventata sostenibile anche nell'emergenza e per il futuro. Grazie alla nuova generazione della Empson & Co. oggi si chiama Tara, la figlia di Neil e Maria, CEO dell'azienda

La terza storia è quella di Zerobriciole, nasce nel 2012 come un'azienda di food delivery di alta qualità, anticipando un fenomeno, quello dei pasti a domicilio,che diventerà un fenomeno dilagante negli anni a seguire. Negli anni ridimensiona il servizio delivery e si trasforma in catering per eventi aziendali per il mondo della moda, luxury e design.
ll servizio delivery di Zerobriciole nel periodo di emergenza è stato rilanciato sempre nel segno della sostenibilità futura dall'ideatrice Martina Camporeale

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi