Voci di impresa27/06/2020

Voci di piccola impresa idee di futuro sostenibile per start up nell'orange economy tra cultura e salute

  • 0

La prima storia è quella di Hopenly, azienda dedicata alla Data Science nata nel 2014 che ha come obiettivo raccogliere i numeri ed elaborarli per aiutare le aziende a leggere i dati, tradurre il loro linguaggio e interpretare la storia che sanno raccontare, tecnologia e storytelling per progetti in diversi settori: Banche, Assicurazioni, Fashion, Alimentare e Risorse Umane. Guida tutti i progetti di sostenibilità per ottimizzare investimenti ed eliminare gli sprechi Barbara Vecchi Founder e CEO di Hopenly.

La seconda storia è della Società I-See computing opera nel settore healthtech attraverso le tecnologie IoT e all'intelligenza artificiale per monitorare la salute e lo stato di benessere dei pazienti. È nata come spinoff accademico dell'università di TORINO e del INFN. Il nuovo progetto in prototipazione si chiama I Do Care". Racconta come guida questi progetti sostenibili Faiza Bourhaleb.

La terza storia è di Goodwill: progetto nato a Cosenza e che dal 2011 si occupa di favorire la nascita di una nuova imprenditorialità attraverso l'impegno di giovani under 30 verso la valorizzazione di beni pubblici abbandonati e la loro restituzione alla comunità. In stretto collegamento con il Talent Garden Cosenza all'interno dell'Università della Calabria. Alla guida di questo progetto (di cui è amministratore unico) e di Goodwill (di cui è presidente) per una promozione sociale tutta al femminile c'è Lucia Moretti.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi