Voci di impresa12/06/2021

"Tecnoacciai", una passione di famiglia

Fatto prigioniero dagli inglesi, Savino Bevilacqua trascorse quattro anni internato...

  • 0

Giorgio e Paolo Bevilacqua

Fatto prigioniero dagli inglesi, Savino Bevilacqua trascorse quattro anni internato in un campo di guerra in India. Imparò tante lingue e per questo, una volta tornato in Italia, andò a lavorare come funzionario per le acciaierie e ferriere Falck di Milano. Incaricato di aprire la sede di rappresentanza di Bari, la sua città, tornò a casa. E da quel momento iniziò a prendere forma l'avventura imprenditoriale che oggi porta il nome di "Tecnoacciai", azienda specializzata nella lavorazione e nella distribuzione di acciai speciali e inox con sede a Modugno. A raccontare questa storia è il nipote, Giorgio Bevilacqua, attuale direttore commerciale dell'azienda.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi