Un libro tira l'altro11/11/2018

Pauletto: le mie montagne devastate, ma la natura saprà rifarsi

  • 0

Vedere le mie montagne del cuore devastate dal maltempo provoca sensazioni molto tristi, ma sono convinto che la natura saprà anche rifarsi, con l'aiuto del'uomo si spera - commenta Giancarlo Pauletto. La natura ha una forza spaventosa che crea una sensazione di incertezza, ma è l'intervento umano che sta cambiando il clima, portando il suo contributo alla sua distruzione.
L'unico recupero possibile può arrivare dall'amore e dalla custodia delle comunità locali per i propri boschi - continua Pauletto. Critico d'arte e scrittore, nel suo libro "Un alpinista qualunque. Storie di monti e natura" (Ediciclo , 208 p., € 14,50) Pauletto racconta di avere ormai raggiunto un rapporto di serenità con la montagna, che può essere apprezzata anche senza agonismo, traendo piacere dalla semplice osservazione dell'ambiente.

RECENSIONI
"La montagna scintillante. Karakorum 1958: il racconto inedito della conquista del Gasherbrum IV" di Walter Bonatti
(Solferino, 216 p., € 17,00)

"Il giorno in cui fallì la rivoluzione. Una controstoria della Russia rivoluzionaria dal 1917 al 1991" di Sergio Romano
(Solferino, 160 p., € 14,00)

"Lenin a Capri ovvero I dieci giorni che sconvolsero un'isola" di Davide Pinardi
(La Vita Felice, 180 p., € 15,00)

"Storia della Santa Russia" di Gustave Doré
(Eris edizioni, 120 p., € 25,00)

"Le arti in Russia sotto Stalin" di Isaiah Berlin
(Adelphi, 92 p., € 7,00)

IL CONFETTINO
"Il manuale delle 50 (piccole) rivoluzioni per cambiare il mondo" di Federico Taddia e Pierdomenico Baccalario
(Il Castoro, 192 p., € 15,50)

Da non perdere

Noi per voi