Un libro tira l'altro18/03/2018

Lucio Russo: la cultura classica dovrebbe tornare ad avere un ruolo unificante

  • 0

Per molti secoli la cultura classica è stata una cultura globale, e ha svolto un ruolo determinante in tutti gli aspetti del pensiero. – spiega Luigi Russo, autore del libro "Perché la cultura classica. La risposta di un non classicista" (Mondadori, 232 p., € 19,00). A partire dal secolo scorso però, la conoscenza del mondo classico è andata via via scomparendo, in parte perché i partiti di sinistra, associando la cultura superiore alle classi privilegiate, si erano posti l'obiettivo di non fare accedere le classi popolari ai livelli più alti di istruzione. Il debito del mondo occidentale verso la cultura classica è però evidente ancora oggi, non solo in ambito umanistico ma anche in quello scientifico. Se profondamente rivisitata, la cultura classica potrebbe assumere di nuovo un ruolo unificante – conclude Russo.

RECENSIONI

"Un meraviglioso accidente. La nascita della vita" di Marco Santagata e Vincenzo Manca
(Mondadori, 144 p., e 19,00)

"Il segreto di Falkner" di Mary Shelley
(Edizioni della Sera) 526 p.; € 19,5)

"Frankenstein" di Mary Shelley
(Bur Rizzoli, 272 p., € 16,00)

"Frankenstein" di Mary Shelley
(Einaudi, 250 p., € 9,00)

"Frankenstein" di Mary Shelley
(Newton & Compton, 224 p., € 4,90)

"Mary e il mostro. Amore e ribellione. Come Mary Shelley creò Frankenstein" di Lita Judge
(Il Castoro, 320 p., € 13,50)

"In search of Mary Shelley, the girl who wrote Frankenstein" di Fiona Sampson
(Pegasus, 368 p., £ 18,99)

"Making the monster. The science behind Mary Shelley's Frankenstein" di Kathryn Harkup
(Bloomsbury publishing, 304 p., £ 16,99)

"Frankenstein. How a monster became an icon: the science and enduring allure of Mary Shelley's creation" di Sidney Perkowitz e Eddy von Mueller
(Pegasus, 384 p., £ 21,00)

"Frankenstein. The first two hundred years" di Christopher Frayling
(Reel Art Press, 208 p., £ 39,75)

"Un vaso d'alabastro illuminato dall'interno. Diari" di George C. Byron
(Adelphi, 304., € 14,00)

"Perché Sherlock si chiama Sherlock" di Philippe Lombard
(Edizioni Clichy, 320 p., € 17,00)

"Com'è trascorsa la notte. Il sogno" di Filippo Tuena
(Il Saggiatore, 240 p., € 20,00)

"A Milano nasce l'Italia. Le cinque giornate che hanno cambiato la nostra Storia" di Alfio Caruso
(Longanesi, 256 p., € 19,90)

IL CONFETTINO
"Cornelius Holmes. Il caso del barboncino dei Baskerville" di Davide Calì
(Biancoenero, 64 p., € 9,00)

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi