Un libro tira l'altro05/06/2020

L'ora delle decisioni irrevocabili

"L'ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra patria. ...

  • 0

"L'ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra patria. L'ora delle decisioni irrevocabili. La dichiarazione di guerra è già stata consegnata agli ambasciatori di Gran Bretagna e di Francia". Affacciato al balcone di palazzo Venezia a Roma, con queste parole il Duce annuncia l'entra in guerra dell'Italia a fianco della Germania. Era il 10 giugno di 80 anni fa. Un annuncio che, secondo lo storico Pietro Cavallo, era stato accolto non tanto con entusiasmo ma con un senso di sollievo, dopo un lungo periodo di incertezza sul ruolo che l'Italia avrebbe dovuto giocare all'interno del conflitto. Ma tra i commenti della gente – scrive Cavallo nel suo libro "Italiani in guerra. Sentimenti e immagini dal 1940 al 1943" (Il Mulino, 440 p., € 26,00) trapela anche l'idea che Mussolini non abbia giustificato in modo esauriente il sacrificio richiesto al popolo italiano. La cittadinanza accetta la guerra senza entusiasmo e con la convinzione che, in fondo, la si sarebbe potuta evitare.

RECENSIONI

"La guerra fascista" di Gianni Oliva
(Mondadori, 444 p., € 24,00)

"Parigi occupata" di Jean-Paul Sartre
(Il Melangolo, 176 p., € 16,00)

"Pantomima per un'altra volta. Normance" di Louis-Ferdinand Céline
(Einaudi, 592 p., € 26,00)

"La seconda guerra mondiale" di Victor David Hanson
(Mondadori, 792 p., € 38,00)

"La macchina si ferma e altri racconti" di E.M. Forster
(Mondadori, 216 p., € 13,00)

"Respiro" di Ted Chiang
(Frassinelli, 352 p., € 18,50)

"L'abécédaire da Raymon Aron" di Dominique Schnapper e Fabrice Gardel
(Les Éditions de l'Observatoire, 240 p., € 19,00)

"Il leader" di Max Weber
(Castelvecchi, 96 p., € 11,05)

IL CONFETTINO
"La casa fantastica" di Géraldine Elschner
(Jaca Book, 28 p., € 14,00)

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi