Un libro tira l'altro15/04/2018

L'Italia del secondo dopoguerra, tra rinascita culturale e opportunismi politici

  • 0

Sono passati settant'anni dalle elezioni politiche del 1948, le prime dell'Italia repubblicana, quando la Dc ottenne una maggioranza schiacciante (48%) . È il periodo in cui il blocco sovietico e quello americano diventano due forze contrapposte, ma è anche un periodo in cui in Italia avvengono frequenti cambi di casacca, una trasmutazione da destra a sinistra che ha comunque una linea di continuità nell'individualismo dei nostri intellettuali. Nel suo libro "Idealismo e opportunismo nella cultura. 1943-1948" (Mursia, 200 p., € 202,00) Alessandro Masi prende in esame il periodo di rinnovamento culturale e politico dell'immediato dopoguerra.

RECENSIONI
"Alcide De Gasperi. Quando la politica credeva nell'Europa e nella democrazia" di Giuseppe Matulli
(Edizioni Clichy, 456 p., € 18,00)

"Luigi Sturzo e la Costituzione repubblicana" di Nicola Antonetti
(Rubbettino, 180 p., € 14,00)

"Anna Magnani. La biografia" di Matilde Hochkofler e Luca Magnani
(Bompiani, 400 p., € 13,00)

"L'ultima diva dice addio" di Vito Di Battista
(Sem, 200 p., € 14,00)

"MoranteMoravia. Una storia d'amore" di Anna Folli
(Neri Pozza, 336 p., € 18,00)

"Anni selvaggi. L'avventura strapaesana di Mino Maccari" di Damiano Rossi
(Gog, 186 p., € 15,00)

IL CONFETTINO
"Il sergente nella neve" di Mario Rigoni Stern
(Einaudi Ragazzi, 192 p., € 9,50)

"Il libro degli animali" di Mario Rigoni Stern
(Einaudi Ragazzi, 160 p., € 9,50)

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi