Un libro tira l'altro03/07/2022

La visione imprenditoriale di Adriano Olivetti

Come imprenditore è riuscito a trasformare la piccola azienda artigianale fondata dal padre

  • 0

Adriano Olivetti aveva la capacità di riuscire a mettere insieme cose molto diverse tra loro e farle funzionare. Come imprenditore è riuscito a trasformare la piccola azienda artigianale fondata dal padre Camillo in una grande industria, senza però mai perdere di vista l'aspetto umanistico e sociale del lavoro. È stato un grande organizzatore culturale, ma in lui la componente umanistica è sempre stata finalizzata all'efficacia aziendale - commenta Paolo Bricco, autore del libro "AO. Adriano Olivetti. Un italiano del Novecento" (Rizzoli, 492 p., € 22,00)

RECENSIONI

"La casa natale"  di Henry James 
(Edizioni Spartaco, 152 p., € 14,00)

"Orientamento"  di Daniel Orozco
(Racconti edizioni, 192 p., € 16,00)

"Perché l'America" di Matthew Baker
(Sellerio, 480 p., € 17.00)

"Zero gravity"  di Woody Allen
(La Nave di Teseo, 192 p., € 19,00)

"Napoli è Napoli"  di Raffaele La Capria e Silvio Perrella
(Minerva, 152 p., € 18,00)

"Opere"  di Raffaele La Capria
(Mondadori, 2592 p., € 112,00)

IL CONFETTINO

"Il libro delle case straordinarie" di Yoshida Seiji
(L'Ippocampo, 128 p., € 15,00)

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi