Un libro tira l'altro20/02/2022

Galasso: dobbiamo restituire il futuro ai giovani

All'inizio della pandemia i giovani venivano additati come untori...

  • 0

All'inizio della pandemia i giovani venivano additati come untori, accusati di diffondere il contagio con la movida. Una volta scoperto che la maggior parte dei contagi avveniva nelle Rsa e negli ospedali, in Italia siamo rimasti ancorati a questa narrativa e abbiamo proseguito con la didattica a distanza molto più a lungo di quanto avveniva negli altri paesi europei, con risultati disastrosi - commenta Vincenzo Galasso, parlando del suo libro "Gioventù smarrita. Restituire il futuro a una generazione incolpevole" (Egea, 168 p., € 16,00). Solo con il tempo ci siamo resi conto del trauma che stanno vivendo le nuove generazioni, e della necessità di investire per il futuro dei giovani che a breve saranno chiamati a saldare il debito che stiamo facendo con l'Europa, investimenti che dovrebbero partire proprio dalla selezione e formazione degli insegnanti - conclude Galasso.

RECENSIONI
"Gli anziani che verranno. La generazione dei Baby Boomer tra impegno, identità e disincanto" di Stefano Poli
(Franco Angeli, 312 p., € 34,00)

"Le terre promesse" di Jean-Michel Guenassia
(Salani, 640 p., € 19,80)

"Randagi" di Marco Amerighi
(Bollati Boringhieri, 400 p., € 18,00)

"Album del Divisionismo" di Giovanna Ginex
(Electa, 208 p., € 34,00)

"Il cercatore di luce" di Carmine Abate
(Mondadori, 348 p., € 18,50)

"Lettere e scritti sull'arte" di Giovanni Segantini
(Abscondita, 120 p., € 13,00)

"Emilio Tadini" di Francesco Guzzetti
(Mousse Publishing, 200 p., € 35,00)

IL CONFETTINO
"Avventure di un ottenne con due fratelli più grandi" di Valentina Pellizzoni
(Edizioni Corsare, 56 p., € 14,00)

Da non perdere

Noi per voi