Un libro tira l'altro08/10/2017

Dieci classici della letteratura che ci permettono di avere uno sguardo diverso sulla realtà

  • 0

L'INTERVISTA
Spesso l'autore si dimentica del lettore, ma da questa distrazione può nascere un capolavoro: gli autori si distraggono e si mettono in ascolto dei personaggi, lasciando un po' di spazio ai lettori. In questi casi, gli autori lasciano degli spiragli che ci permettono di guardare con più intensità nel laboratorio dello scrittore e di capire più in profondità i meccanismo del racconto – spiega Alessandro Zaccuri, che nel suo libro "Come non letto. 10 classici + 1 che possono ancora cambiare il mondo" (Ponte alle Grazie, 198 p., € 14,00) (http://www.ponteallegrazie.it/scheda.asp?editore=Ponte%20alle%20Grazie&idlibro=9456&titolo=Come+non+letto) prende in esame una serie di capolavori della letteratura che permettono al lettore di avere uno sguardo diverso sulla realtà.

RECENSIONI
"Il coraggio di essere idiota. La felicità secondo Dostoevskij" di Igor Sibaldi
(Mondadori, 196 p., € 16,00)
"I demoni quotidiani. Lettere Vol. I (1837-1867); Vol. II (1868-1880)" di Fëdor Michàjlovič Dostoevskij
(Nino Aragno editore, 930 p., € 60,00)
"I Mann. Storia di una famiglia" di Tilmann Lahme
(Edt, 512 p., € 26,00)
"Il Borghese. Tra storia e letteratura" di Franco Moretti
(Einaudi, 200 p., € 24,00
"1968. Dal Vietnam al Messico. Diario di un anno cruciale" di Oriana Fallaci
(Rizzoli, 462 p., € 20,00)
"Senza perdere la tenerezza. Vita e morte di Ernesto Che Guevara" di Paco Ignazio Taibo II
(Il Saggiatore, 700 p., € 26,00)
"Io e il Che" a cura di Nadia Angelucci e Gianni Tarquini
(Nova Delphi, 296 p., € 14,00)
"Le vera storia del ‘Che'" di Jean Cormier
(Rizzoli, 496 p., € 15,00)

IL CONFETTINO
"La mucca che voleva imparare a volare" di Gemma Merino
(Valentina edizioni, 32 p., € 11,90)

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi