Un libro tira l'altro01/10/2017

Cazzullo: i ragazzi e il cellulare, tra rischi e opportunità

  • 0

Si è discusso molto negli ultimi tempi se sia opportuno o meno permettere agli studenti di utilizzare smartphone o tablet in classe. Secondo Aldo Cazzullo, che nel suo libro "Metti via quel cellulare. Un papà. Due figli. Una rivoluzione" (Mondadori, 208 p., € 17,00) (http://www.librimondadori.it/libri/metti-via-quel-cellulare-francesco-cazzullo-maletto/) dialoga con i figli Rossana e Francesco su rischi e opportunità della rete e degli smartphones, non dovrebbe essere un ministro a decidere in proposito, ma la scelta dovrebbe dipendere solo dagli insegnanti, dai presidi o dai direttori didattici. I ragazzi di una volta avevano la noia, la fantasia, il tempo libero – commenta Cazzullo. Oggi invece è saltato il meccanismo di trasmissione della memoria. Tutto quello che è stato fatto dall'uomo, dalla letteratura alla musica, dall'arte al cinema, viene fatto e pezzi e gettato nella rete. Con il vantaggio però – replicano i suoi figli – che questi coriandoli gettati nella rete arrivano dappertutto. La rete di per sé non è né buona né cattiva: sarà responsabilità delle nuove generazioni cercare di renderla più umana.

RECENSIONI
"Disinformazia. La comunicazione al tempo dei social" di Francesco Nicodemo
(Marsilio, 240 p., ® 16,50)
"A Coney Island of the mind" di Lawrence Ferlinghetti
(Minimum Fax, 252 p., € 13,50)
"Scrivendo sulla strada. Diari di viaggio e di letteratura" di Lawrence Ferlinghetti
(Il Saggiatore, 464 p., € 42,00)
"Night studio. Un ritratto intimo di Philip Guston" di Musa Mayer
(Johan and Levi editore, 292 p., € 31,00)
"L'America del nostro scontento" di Roberto Festa
(Eleuthera, 184 p., € 15,00)
"Longobardi. Un popolo che cambia la storia" Catalogo della Mostra
(Skira, 528 p., € 45,00)
"I Longobardi" di Claudio Azzara
(Il Mulino, 128 p., € 11, 00)

IL CONFETTINO
"Il mondo in una casa. Tradizioni diverse sotto lo stesso tetto" di Pascale Hédelin e Gaëlle Duhazé
(Electa Kids, 32 p., € 19,90).

Da non perdere

Noi per voi