Un libro tira l'altro08/11/2020

Alberto Oliva: la rinascita del teatro deve ripartire da una collaborazione tra artisti, politica e imprenditoria

La recente crisi pandemica ci ha soltanto messi di fronte ad una situazione...

  • 0

La recente crisi pandemica ci ha soltanto messi di fronte ad una situazione che storicamente è sempre stata molto diffusa - spiega Alberto Oliva nel suo libro "Il teatro ai tempi della peste. Modelli di rinascita" (Jaca Book, 208 p., € 18,00). Le pandemie sono sempre state occasioni di ripensamento che hanno poi generato ripartenze fondamentali. Anche le compagnie teatrali, quando si sono fermate, hanno poi ricominciato con una marcia in più. I momenti più virtuosi nella storia del teatro sono stati quelli in cui c'era la collaborazione di tre figure: il politico, l'organizzatore e l'artista. Per una vera rinascita dal teatro dovremmo ripartire da una ritrovata sinergia tra queste tre forze in gioco - conclude Oliva.

RECENSIONI
"La peste ad Atene" di Tucidide e Lucrezio
(Scholé, 128 p., € 11,50)

"Conferenze e discorsi 1937-1958" di Albert Camus
(Bompiani, 352 p., € 22,00)

"Dalla peste mi guardi Iddio" di Roberto Rusconi
(Morcelliana, 208 p., € 16,50)

"Gli anni della pazienza. Bea, l'ecumenismo e il sant'uffizio di Pio XII" di Saretta Marotta
(Il Mulino, 762 p.; €52,00)

"Diario di un Cardinale. La Chiesa negli anni delle ideologie nazifasciste e comunista" a cura di Sergio Pagano
(San Paolo edizioni, 244 p., € 20,00)

"Sotto il radioso dominio di Dio" di Giorgio Zanchini
(Marsilio, 222 p., € 16,00)

"Il gesuita comunista, vita estrema di Alighiero Tondi, spia in Vaticano" di Matteo Manfredini
(Rubbettino, 240 p.; € 15,00)

"Arrigoni e il delitto in redazione" di Dario Crapanzano
(SEM, 168 p.; € 15,00)

IL CONFETTINO
"Paris noir .Le indagini dei giovani artisti" di Pier Domenico Baccalario e Guido Scardoli,
(Il Battello a vapore, 254 p.; € 16,00)

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi