Tutti Convocati04/11/2018

Vittorie da grandi

  • 0

Corrono tutte in testa alla classifica. La Juventus batte il Cagliari 3-1, un po' di fortuna, aiutata dall'autogol del 2-1 di Bradaric, un po' di forza ed esperienza grazie a SpeeDybala e Cuadrado. L'argentino segna il secondo gol più veloce della Juve in Serie A, il colombiano fissa il risultato finale spegnendo le speranze di un Cagliari che ha comunque messo in difficoltà i bianconeri nel loro momento di calo di gioco e tensione. Alla fine però la squadra di Allegri ha la meglio e resta a +6 da Inter e Napoli entrambe salde a 25 punti. Stessi punti, stessi gol: cinque, quelli segnati all'Empoli dagli uomini di Ancelotti, cinque quelli segnati al Genoa dai nerazzurri di Spalletti. Parliamo delle grandi che non si fermano con Aldo Serena e il direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli

Undicesima giornata di campionato alle spalle e testa alla Champions: Manchester United, Barcellona e Paris Saint Germain arrivano in Italia per incontrare Juve, Inter e Napoli. Ne parliamo con Alessandro Grandesso, inviato francese della Gazzetta dello sport.

Scendiamo in zona terzo-quarto posto. La Lazio torna a vincere dopo lo stop contro l'Inter: 4-1 alla SPAL con doppietta di bomber Ciro Immobile. Il Milan invece è atteso in Friuli dall'Udinese. Ne parliamo con Michele Plastino direttore Radio Sportiva e con l'ex rossonero Demetrio Albertini.

Frena la Roma di Di Francesco: finisce 1-1 contro la Fiorentina che segna il vantaggio su un rigore molto discusso e che fa arrabbiare i giallorossi e, soprattutto, il direttore Monchi. Ne parliamo con Pierpaolo Marino, dirigente di esperienza del calcio italiano e poi anche con Luca Marelli nella rubrica #VarAnatomy.

Insieme a Roberto Ungaro celebriamo il titolo mondiale di Moto2 vinto dall'italiano Pecco Bagnaia dello SKY Racing Team V46.

Da non perdere

Noi per voi