Strade e Motori19/02/2022

L'impegno di Toyota per una mobilità a zero emissioni

Con Luigi Lucà, amministratore delegato di Toyota Motor Italia e Francesco Naso, segretario generale di Motus-E...

  • 0

Con Luigi Lucà, amministratore delegato di Toyota Motor Italia e Francesco Naso, segretario generale di Motus-E

Nel percorso verso la mobilità sostenibile, idrogeno ed elettrico a batteria rappresentano le scelte che permettono di arrivare a zero emissioni. Va in questa direzione Toyota, da vent'anni ormai impegnata in un percorso di elettrificazione, annunciando l'arrivo, entro il 2030, di trenta nuovi modelli a batteria. In futuro, la nostra ricerca sarà sempre più orientata verso batterie dotate di maggiore autonomia e minori tempi di ricarica, in modo da ridurre i costi e rendere più agevole la transizione verso l'elettrico - commenta Luigi Lucà, amministratore delegato di Toyota Motor Italia.

Il settore elettrico affascina sempre di più gli italiani, anche se sulla crescita continua a pesare la carenza di colonnine. In realtà, con oltre 26mila punti di ricarica, l'Italia è al secondo posto in Europa – spiega Francesco Naso, segretario generale di Motus-E, commentando i dati del recente rapporto sull'infrastruttura elettrica – ma quello che manca sono le stazioni ad alta potenza, e questo non fa che confermare le difficoltà del nostro Paese nella creazione di infrastrutture adeguate nelle autostrade.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi