Strade e Motori16/01/2021

L'e-commerce dell'auto

  • 0

L'evoluzione digitale degli ultimi anni, unita alle restrizioni alla mobilità indotte dal Covid-19, ha determinato un'affermazione sempre più capillare dei servizi online.
Anche le auto si comprano sul web e soprattutto nell'ultimo anno, a causa della chiusura delle concessionarie durante il primo lockdown, le case costruttrici si sono sempre più attrezzate per arricchire i servizi internet di assistenza all'acquisto.

Secondo Lorenzo Sistino, fondatore di MiaCar, l'e-commerce di auto nuove e usate, tutte le principali case costruttrici hanno rafforzato la loro presenza in rete ma hanno continuato a incentrarla sull'informazione e sui contatti con la concessionaria fisica, senza delegare completamente a internet le procedure d'acquisto. Il percorso però verso il completo acquisto da remoto, come dimostrato anche dalle iniziative di Fca e Hyundai, è ormai tracciato: si stima infatti che già nei prossimi 5 anni in Italia e in Europa il 15% delle vetture sarà acquistato in rete. Questo perché conviene, visto che consente un risparmio sia economico sia in termini di tempo.

A proposito di vendite, il 2020, nonostante la crisi, è stato un buon anno per Peugeot, soprattutto sulla spinta di due tra i suoi modelli più venduti, 3800 e 5800.
Lo ha confermato Giulio Marc D'Alberton, responsabile della comunicazione di Peugeot: la 3800 è stata acquistata nel tempo da 90mila italiani e ha vinto importanti premi e competizioni sportive. Viene ora presentata con una nuova motorizzazione ibrida plug-in e un design completamente rinnovato e improntato alla riconoscibilità. La 5800 ha venduto in Italia 20mila esemplari e si è rinnovata anche grazie all'uso di una tecnologia militare utilizzata, anche sulla 3800, per potenziare la visione notturna.
Sono andate bene pure le utilitarie compatte, come la 208, e i commerciali: il furgone della casa del leone, il Peugeot Expert, si è infatti aggiudicato il premio Van of the Year 2021.

Da non perdere

Noi per voi