Storiacce21/04/2019

La regola di Pignatone: non eroi solitari, ma la squadra contro mafie e corruzione

  • 0

C'è un imperativo che torna lungo tutto il colloquio con Giuseppe Pignatone: il rispetto delle regole. Alla vigilia della sua pensione, in questo colloquio con Raffaella Calandra, il procuratore di Roma ripercorre quasi mezzo secolo di indagini, vissuto blindato, e sempre in prima fila. Tra Palermo, Reggio Calabria e la capitale. "Dove c'è l'imbarazzo della scelta sulla corruzione", ammette. E lancia un appello "alla responsabilità per gli imprenditori: la sanzione reputazionale - dice- funziona poco".

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi