Storiacce01/09/2019

ERRORI GIUDIZIARI /PETER PRINGLE: "Io, dead man walking, ora aiuto altri a dimostrare l'innocenza"

  • 0

In principio fu il caso Tortora, ma non sono così rare le storie degli errori giudiziari, di persone, cioé, finite in carcere da innocenti. A volte, solo per pochi giorni; altre, per più decenni. Tanto che dal 1991 al 2018, sono stati in 55mila ad aver presentato domanda di risarcimento per ingiusta detenzione. A questo filone sarà dedicato un ciclo speciale di "Storiacce, I Racconti" di Radio24, sempre condotto da Raffaella Calandra.

Cinque puntate, a partire dal weekend del 3-4 Agosto (in onda la domenica alle 7.30 e in replica il sabato alle 22.30), per ricostruire dalla viva voce dei protagonisti storie di indagini sbagliate, di equivoci, di condanne e poi di revisioni: storie di vite stravolte da errori giudiziari. Dal 1991 al 2018, lo Stato ha già pagato 800 milioni, per aver portato in cella indagati che non avevano commesso nulla. Sono cifre del Ministero dell'economia rilanciate dall'associazione "www.errorigiudiziari.com".

In queste puntate, raccontiamo la storia di Angelo Massaro, in carcere 21 anni e poi assolto dall'accusa di omicidio; quella di Giuseppe Gulotta, che ha trascorso 22 anni recluso, per poi essere scagionato; ci sarà la storia di Antonio Lattanzi, arestato e scarcerato per 4 volte e poi assolto. E infine quella di Peter Pringle, irlandese, 14 anni nel braccio della morte.

Le loro storie, insieme ai costi pagati dallo Stato, a riflessioni e analisi sulle ragioni di questo fallimento della Giustizia, nel ciclo estivo di Storiacce, la trasmissione d'inchiesta di Radio 24, in onda dal 2006.

Da non perdere

Noi per voi