Smart City11/01/2016

Un nuovo componente edilizio per costruzioni in laterizio antisismiche

  • 0

Un nuovo componente edilizio che permette di realizzare tamponature antisismiche: è il contributo - uno dei più significativi - dato dall'Italia al progetto europeo INSYSME, che mira a mettere a punto nuovi componenti per edifici in laterizio in grado di resistere a scosse sismiche anche molto rilevanti.

Il giunto scorrevole progettato dalle Università di Pavia e Padova, in collaborazione con l'associazione dei produttori di laterizi, è facile da installare e si integra facilmente nei processi costruttivi tradizionali; riduce drasticamente i danni economici all'edificio in occasione di un terremoto; e in caso di scosse molto violente aiuta a preservare l'integrità strutturale ed evita i crolli, che fanno vittime sia tra gli abitanti dell'edificio sia tra i passanti.

Ne abbiamo parlato con il professore Guido Magenes dell'Università di Pavia.

Da non perdere

Noi per voi