Smart City02/02/2017

L'aeronautica...e l'arte di volare con la stampa 3D

    0

13 pezzi per sostituirne 850. Basta questo per dare un'idea del tipo di cambiamento che l'introduzione delle tecniche di stampa 3D può significare per l'industria.
Parliamo, nello specifico caso, di componenti, usati nella costruzione di motori aerei, che normalmente si ottengono assemblando decine di pezzi ma che, grazie alla capacità della stampa 3D di realizzare praticamente qualsiasi geometria, possono essere fabbricati in un colpo solo.
Questo è lo scenario su cui inizieranno ad esercitarsi, entro poche settimane, i tecnici di Avio Aero e del Politecnico di Torino, che mirano a realizzare con tecnologie additive molti dei componenti destinati a far girare i motori che l'azienda sta progettando per conto di General Elettrics, e che faranno volare la futura generazione di aerei della classe dei ben noti Cessna.
Con Giorgio Abrate, responsabile dell'ingegneria di Avio Aero.

Da non perdere

Noi per voi