Smart City13/06/2022

I robot del ponte di Genova: pluripremiati da fermi….

L'uno per pulire i frangivento e i pannelli fotovoltaici, l'altro per scansionare la sua superficie inferiore e tenerla monitorata

  • 0

Che il nuovo ponte di Genova sia un gioiellino è cosa ampiamente riconosciuta. E tra le pietre preziose che lo adornano, ci sono anche due robot capaci di correre lungo i fianchi del ponte, l'uno per pulire i frangivento e i pannelli fotovoltaici, l'altro per scansionare la sua superficie inferiore e tenerla monitorata.

Questi due grossi robot, ognuno del peso di più di 2 tonnellate, rappresentano il primo esempio di applicazione della robotica al monitoraggio di infrastrutture, e sono unici al mondo. Hanno sostenuto e superato brillantemente test su test e ricevono premi su premi: due solo in questo mese…

Ora ci vorrebbe la ciliegina sulla torta, che consisterebbe nell'utilizzarli. A causa di ritardi nella chiusura dei contratti di manutenzione, infatti, i robot giacciono inutilizzati da più di un anno.

Ne parliamo stasera…

Ferdinando Cannella, Coordinatore dell'Industrial Robotics facility dell'IIT e progettista dei robot del Ponte di Genova

Da non perdere

Noi per voi