Smart City23/11/2016

TINA: una pompa di calore alla conquista dei caloriferi

  • 0

Ne avevamo parlato alcuni anni fa', quando era ancora un prototipo in via di perfezionamento tra le mani dei ricercatori di Area Science Park.
Torneremo a parlarne stasera perché quell'idea è a un passo da diventare una realtà industriale: si tratta di TINA, una famiglia di sistemi di riscaldamento a pompa di calore che nasce da una serie di brevetti messi a punto al parco scientifico tecnologico di Trieste. La caratteristica di TINA è di produrre acqua calda fino a 80°, cosa insolita per una pompa di calore. Questo la rende adatta ai sistemi di riscaldamento a termosifoni, che oggi sono di gran lunga i più diffusi nelle case degli italiani, dove promette risparmi tra il 40 e il 60%. Unica limitazione, TINA è una pompa di calore esclusivamente idro-termica: per funzionare ha cioè bisogno di poter scambiare calore con l'acqua di una falda, di un fiume, piuttosto che di un lago o del mare. Condizioni che però sono presenti assai spesso.
Con l'ing. Ferdinando Pozzani, socio TEON Srl.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi