Smart City17/05/2017

SHERPA: flotte di robot alla ricerca di sopravvissuti

  • 0

Soccorritori e droni, aerei e terrestri, lavorano insieme grazie a una nuova tecnologia europea nata per i salvataggi ad alte quote: il suo nome è SHERPA. Ne parliamo in questa puntata di Smart City, la terza dello speciale "L'Invasione dei Droni".
Si tratta del primo sistema di soccorso alpino che lega uomo e robot, nato grazie ai finanziamenti dell'UE e a studi condotti presso l'Alma Mater Studiorum di Bologna, e dopo quattro anni di sviluppo, è ormai arrivato a compimento.
SHERPA è un sistema a servizio dei soccorritori basato sull'uso di droni, gli ormai tipici quadricotteri, robot terrestri e aereo-modelli ad ala fissa che intervengono in modo coordinato sul luogo di un incidente esplorando il territorio in cerca di sopravvissuti, sia da alta che da bassa quota, con la capacità di individuarli perfino sotto la neve, con i rover che fungono da porta-aerei permettendo ai droni di ricaricarsi.
Con Lorenzo Marconi, docente presso il DEI (Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione) dell'Università di Bologna.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi