Smart City06/06/2019

Scorie di acciaieria da problema a risorsa

  • 0

Trasformare le scorie di acciaieria (ben note sono quelle che formavano vere e proprie montagne nei piazzali dell'ILVA di Taranto) in un aggregato che può sostituire gli inerti nell'impasto del calcestruzzo. E' quanto sono riusciti a fare i fondatori di FMP, start-up italiana che si è distinta all'interno di Made in Steel, competizione organizzata da Digital Magics allo scopo di individuare le più promettenti imprese innovative nel settore degli acciai.
Fondata nel 2011, dopo un lavoro durato alcuni anni svolto in collaborazione con tre diversi istituti del CNR, la start-up ha messo a punto un processo che trasforma le scorie di acciaieria in un aggregato stabile del tutto equivalente (anche dal punto di vista legale) agli aggregati industriali usati nel confezionamento di calcestruzzi.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi