Smart City22/01/2020

Robot umanoidi: la prossima sfida è il volo - 2a parte

  • 0

Continuiamo a parlare dell'affascinate prospettiva di dar vita a robot umanoidi capaci, grazie a piccole turbine montate sugli arti e sulla schiena, di volare. Robot di questo tipo potrebbero raggiungere rapidamente luoghi resi inaccessibili o troppo pericolosi a causa di una qualche sciagura (dall'alluvione all'incidente nucleare) dove poi sarebbero in grado di operare grazie alla forma umanoide, indispensabile per agire in ambienti costruiti e pensati per noi umani.
Ma mentre si lavora a questo scenario, già si pensa al prossimo passo, ovvero robot umanoidi a terra, ma capaci di assumere in volo una forma diversa, più simile a quella dell'ala di un aereo, così da aumentare velocità e autonomia. Praticamente dei Transformer.

Ospite Daniele Pucci, Ricercatore, responsabile della linea di ricerca Dynamic Interaction Control (DIC) dell'Istituto Italiano di Tecnologia.

Da non perdere

Noi per voi