Smart City13/12/2016

Perfrutto: la start-up che prevede il "futuro" della frutta

    0

Ogni anno sui campi agricoli di tutto il mondo la domanda è sempre la stessa: come andrà il raccolto? Oggi, per tentare di prevedere quantità e qualità di un raccolto, ci si affida essenzialmente all'esperienza e all'occhio umano, ma anni di ricerche effettuate all'università di Bologna sullo sviluppo della frutta hanno permesso di mettere a punto algoritmi in grado di prevedere con precisione la pezzatura di un raccolto di mele o di pere a partire da un limitato campionamento.
Così è nata Perfrutto, start-up innovativa che offre questo tipo di servizio di previsione. Grazie a un calibro elettronico l'agricoltore esegue periodicamente delle misure del diametro dei frutti; il resto avviene automaticamente, con gli algoritmi che forniscono una indicazione delle varie pezzature (banalmente, quante mele grandi, quante mele piccole, quante di taglia media) si prevedano alla fine del raccolto, dando la possibilità di fare aggiustamenti.
Con Marco Zibordi, CEO e co-fondatore PerFrutto.

Da non perdere

Noi per voi