Smart City11/05/2022

OPERATION 2.0: un manichino ultra sofisticato per permettere ai chirurghi robotici di fare pratica

Da sempre operatori sanitari e volontari del soccorso si esercitano su dei manichini...

  • 0

Da sempre operatori sanitari e volontari del soccorso si esercitano su dei manichini prima di intervenire su delle persone in carne e ossa. A Pisa, Università, Scuola Superiore Sant'anna e Azienda Ospedaliera stanno lavorando per trasportare questo approccio anche nel campo della chirurgia robotica.
Sempre più interventi chirurgici si svolgono per mezzo di robot tele-operati, che permettono di operare con un approccio mini-invasivo (pochi buchi attraverso cui inserire delle sonde, invece che ampi tagli come si fa nella chirurgia aperta) e con una precisione molto più elevata. Questi robot sono intuitivi, ma richiedono comunque un periodo di addestramento per imparare a manipolarli, e qui veniamo al progetto OPERATION 2.0 che ha come obiettivo lo sviluppo di un simulatore fisico - una sorta di manichino altamente sofisticato dal punto di vista anatomico - per permettere ai futuri chirurghi robotici di fare pratica in modo realistico.

Ospite Andrea Mariani, Scuola Superiore Sant'anna di Pisa

Da non perdere

Noi per voi