Smart City16/07/2019

E' nata la stampa 3D radiale, ed è diversa da tutte le altre

  • 0

Un bicchiere pieno di gel che ruota su se stesso, come all'interno di un microonde, un proiettore da slides di buona qualità e un bel po' di immaginazione, ed ecco che un nuovo tipo di stampante 3D vede la luce.
E' successo a Berkley, dove il gruppo di ricerca guidato da Hayden Taylor, Prof. di Ing Meccanica dell'università californiana è riuscito a mettere a punto una tecnica di stampa basata su un gel che solidifica quando viene colpito da una luce sufficientemente intensa e che, a differenza di tutte le tecnologie di stampa 3D oggi esistenti, realizza i manufatti procedendo dall'interno verso l'esterno, in modo "radiale", anziché dall'alto verso il basso o viceversa. Un nuovo paradigma che gode di alcune proprietà uniche, tra cui una velocità di stampa straordinariamente elevata.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi