Smart City10/02/2022

Litio dalle acque geotermiche: una strada per rendere indipendente l'Italia e l'Europa? - 2ª Parte

Fin dagli anni '70 sono noti pozzi, soprattutto nelle ampie regioni vulcaniche dell'Italia centrale...

  • 0

Fin dagli anni '70 sono noti pozzi, soprattutto nelle ampie regioni vulcaniche dell'Italia centrale, le cui acque geotermiche, costituite da salamoie molto concentrate chiamate brine geotermiche, sono ricchissime di litio.
Anche se non è mai stata svolta un'esplorazione sistematica alla ricerca di questa particolare risorsa, tutti i dati in possesso dei ricercatori lasciano pensare che l'Italia abbia tutto il litio che le serve, e probabilmente anche molto di più.
Anche allargando lo guardo all'Europa, la fotografia non cambia: esistono ampie riserve di litio, a patto di cercarlo nel luogo giusto e di volerlo estrarre. Il mantra secondo il quale il litio, fondamentale per la mobilità elettrica, è concentrato solo in poche aree geografiche del mondo riflette più l'attuale provenienza commerciale del litio che la sua effettiva disponibilità nella crosta terrestre.

Ospite Andrea Dini, primo ricercatore dell'Istituto di Geoscience e Georisorse del CNR

Da non perdere

Noi per voi