Smart City01/05/2019

L'internet delle cose nei paesi in via di sviluppo

  • 0

L'internet of things, o internet delle cose, ovvero la diffusione capillare di dispositivi (soprattutto sensori) capaci di raccogliere dati e comunicarli è alla base di molti dei più significativi sviluppi dei nostri tempi: dall'agricoltura di precisione alle smart city, dall'industria 4.0 alla smart mobility.
Anche nei paesi in via di sviluppo il paradigma dell'internet delle cose può avere un ruolo cruciale, ma con delle differenze rispetto ai paesi economicamente sviluppati.
La tanto attesa infrastruttura 5G, per esempio, con la sua fitta rete di ripetitori, non sembra rappresentare una risposta per regioni scarsamente popolate.
Anche le priorità sono diverse. In agricoltura, per esempio, c'è poco interesse ad aumentare la produttività e molto interesse a incrementare la qualità delle produzioni, che da quelle parti è assai aleatoria. Ne parliamo stasera a smart city con il coordinatore del gruppo ICT per lo Sviluppo del Centro internazionale di fisica teorica di Trieste, Marco Zennaro.

Da non perdere

Noi per voi