Smart City07/10/2021

Il grafene Janus apre le porte a batterie sostenibili agli ioni di sodio

La ricerca sulle batterie elettriche e i sistemi di accumulo...

  • 0

La ricerca sulle batterie elettriche e i sistemi di accumulo non conosce pause. Recentemente, infatti, un team internazionale di ricercatori ha presentato sulla rivista Science Advances un'innovazione che apre la strada alla fabbricazione di batterie al sodio ad alte prestazioni.
Il sodio, uno degli elementi più comuni sulla faccia della terra, è considerato da tempo la più promettente alternativa al litio, raro, costoso e con problemi ambientali legati alla sua estrazione.
Al livello attuale di prestazioni, le batterie agli ioni di sodio non possono competere con le celle agli ioni di litio, ma un passo decisivo in avanti lo hanno compiuto i ricercatori della società Accurion, della Chalmers University of Technology e del Consiglio nazionale delle ricerche.
Ospite Vincenzo Palermo, Dirigente di ricerca di Cnr-ISOF (Istituto per la Sintesi Organica e Fotoreattività) e vicedirettore dell'iniziativa europea Graphene Flagship

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi