Smart City16/11/2021

Idrogeno da rifiuti: messa a punto all'ENEA un'alternativa alla termovalorizzazione per smaltire i rifiuti indifferenziabili

Produrre idrogeno e co2 puri, da un mix composto da rifiuti solidi urbani...

  • 0

Produrre idrogeno e co2 puri, da un mix composto da rifiuti solidi urbani, plastiche non riciclabili e scarti di biomasse, senza emissioni inquinanti. È quanto permette un nuovo processo sviluppato e brevettato dai ricercatori ENEA di vari Dipartimenti.
L'idea parte dal seguente dato di fatto: per quanto possano apparici diversi rifiuti come le biomasse, le plastiche e altri rifiuti urbani, gli elementi di gran lunga più abbondanti nella loro composizione sono gli stessi, e cioè carbonio, idrogeno e ossigeno.
Quindi a un certo punto, separato il separabile, quel che resta può finire in una specie di grande stomaco in cui tutto viene scomposto nei suoi costituenti di base, i quali poi possono essere recuperati separatamente. E tra questi il pregiatissimo idrogeno.

Ospite Alberto Giaconia, Ricercatore del Dip di Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili, tra gli inventori del processo.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi