Smart City05/10/2021

Diamanti e luce del sole: il cugino brillante del fotovoltaico

La ricerca di nuovi approcci per produrre energia dal sole non passa solo...

  • 0

La ricerca di nuovi approcci per produrre energia dal sole non passa solo dagli studi sul fotovoltaico. Tra le alternative allo studio c'è anche il solare termoionico, che potrebbe trovare applicazione negli impianti solari a concentrazione, dove grandi specchi concentrano la luce in una piccola area, in cui un dispositivo di qualche tipo converte in energia elettrica.
Oggi le alternative sono rappresentate da sofisticatissime celle fotovoltaiche o da motori termici e nessuna delle due soluzioni si è rivelata particolarmente soddisfacente; ma c'è una terza possibilità, cioè ricorrere al nonno - anzi alla nonna - di tutte le tecnologie elettroniche: la valvola termoionica. Prima dell'invenzione dei transistor era in tutte le radio, e fu alla base dei primi computer. Un derivato di quelle vecchie valvole, potrebbe permettere la produzione di energia dal sole con una efficienza altissima, anche se i problemi da superare non sono pochi.
Ne parliamo con Daniele Trucchi, Primo Ricercatore dell'Istituto di Struttura della Materia del CNR e responsabile scientifico del Progetto TECSAS

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi