Smart City21/11/2017

Arrivano i robot indossabili..dai laboratori al mondo reale

  • 0

Per i robot indossabili (detti anche esoscheletri o ortesi attive) è venuto il momento di uscire dai laboratori e andare nel mondo. In fabbrica, per cominciare, dove, indossati dai lavoratori, permetteranno di ridurre la fatica e limitare l'usura dovuta a movimenti ripetitivi; e in casa, dove permetteranno agli anziani (la cui popolazione è in forte aumento) di rimanere attivi e indipendenti; per non parlare degli ospedali, dove già oggi si registrano i primi casi di robot indossabili che aiutano i pazienti lungo il percorso di riabilitazione, soprattutto in caso di ictus. Ne sono convinti i fondatori di IUVO, start-up della Scuola Sant'Anna di Pisa che insieme a imprese come Comau e Össur stanno per lanciare i primi due modelli di robot indossabile.Ne abbiamo parlato con Nicola Vitiello, responsabile scientifico del Wearable Robotics Laboratory dell'Istituto di Biorobotica dell'Università Sant'Anna di Pisa, cofondatore e direttore di IUVO.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi