Pensato per arginare il fenomeno della disoccupazione in Europa, il progetto "Garanzia giovani" assegna all'Italia più di un miliardo e mezzo di fondi. Soldi che andrebbero utilizzati per offrire maggiori possibilità di inserimento nel mondo del lavoro ai cosiddetti Neet, i ragazzi tra i 16 e i 29 anni che non lavorano né studiano.
Dal 2014 ad oggi, nonostante la cospicua disponibilità di fondi, il programma ha offerto per lo più tirocini, in molti casi retribuiti con grande ritardo. Stefano Elli, Marco Lo Conte e Mauro Meazza parlano del problema della disoccupazione giovanile con Francesca Barbieri, giornalista del Sole 24 Ore.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi