Reportage23/12/2017

Uomini di carta. Da detenuti a Torino ad ambasciatori di buone pratiche in Argentina

    0

In Argentina i cartoneros vivono ai limiti della sussistenza una condizione di lavoratori informali che non ha nessuna tutela. I lavoratori di Torino invece sono il simbolo del successo. La cooperativa Arcobaleno infatti, adotta dagli anni '90 un modello di inclusione sociale per cui i raccoglitori sono in gran parte ex detenuti a cui è stata data un'occasione di impiego a tutti gli effetti.
Una base di partenza che ha permesso il riscatto al punto che oggi proprio loro, inizialmente percepiti solo come ex galeotti, vengono chiamati come ambasciatori in giro per il mondo di un modello che genera benefici diffusi.
Scopo del viaggio in Argentina: fare pressioni sulle autorità locali perché anche lì si introduca ciò che in Italia è consolidato: un meccanismo che finanzi la raccolta differenziata. Obiettivi: emancipazione di migliaia di raccoglitori informali e tutela ambientale.
In questo reportage il racconto corale dei raccoglitori torinesi e argentini, la loro immediata solidarietà e un tuffo nelle ferite ancora aperte della dittatura militare e dei familiari dei desaparecidos, nell'incontro con le madri di Plaza de Mayo.

Con la collaborazione di Christian Nasi e Max Basilone

Da non perdere

Noi per voi