Reportage24/09/2022

Euroreportage - Il PNRR degli altri. Paesi diversi, un obiettivo comune - di Anna Marino

Lontani, ma legati dal PNRR: la Spagna, capace di usare bene i fondi strutturali e gli investimenti europei...

  • 0

Lontani, ma legati dal PNRR: la Spagna, capace di usare bene i fondi strutturali e gli investimenti europei, la Danimarca dall'altra, paese ricco e modello di efficienza amministrativa. Oltre i singoli PNRR, ci sono i fondi europei di coesione, strumenti finanziari della politica regionale dell'Unione europea il cui scopo è quello di rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale riducendo il divario fra le regioni dell'Unione. Ma i paesi più ricchi sono capaci di rafforzare la politica della solidarietà invocata dalla Commissione a guida Von der Leyen? Ne parliamo con Massimo Gaudina rappresentante della Commissione Europea in Italia. Per la Spagna, seconda soltanto all'Italia nella destinazione dei fondi, sono previsti 69,5 miliardi. Di questi, circa il 40% è finalizzato alla transizione verde, mentre oltre il 29% a quella digitale. Eppure in tanti non ne sanno nulla. Alla Danimarca invece "bastano" 1,5 miliardi per il PNRR approvato tra gli ultimi: Copenaghen si concentra prevalentemente sull'accelerazione del processo delle twin transitions: transizione energetica (59% delle risorse disponibili) e transizione digitale (25% dei fondi). Ne è un esempio il termovalorizzatore di Copenagen, Copenhill, che rigenera tutta la spazzatura della città e ospita sul tetto vari eventi pubblici e persino una pista da sci.

Scopri di più

Da non perdere

Noi per voi