Poche storie05/11/2022

Ginnaste, vite vessate

  • 0

Il caso è esploso dalle pagine del quotidiano La Repubblica e poi si è allargato, arricchito di testimonianze. I metodi di allenamento dell'accademia che sforna i talenti della ginnastica ritmica italiana - hanno raccontato molte ragazze - erano metodi feroci, vessatori, orientati in larga parte al mero mantenimento del peso, con atlete insultate anche solo per un etto in più. Ma è possibile che la federazione, come è stato raccontato, non sapesse? E, posto che questi limiti sono stati oltrepassati, quali sono quelli da non superare quando il livello da raggiungere si alza? Raccogliamo la testimonianza di una mamma di ex atleta e poi ne parliamo con Giorgio Rondelli, ex mezzofondista e allenatore di atletica leggera italiano, Luca Grion, professore associato di filosofia morale all'università di Udine e Daniela Simonetti, presidente dell'associazione ChangeTheGame.

Da non perdere

Noi per voi