Il fenomeno del running ci racconta di anno in anno numeri di grande espansione, un espansione che porta la corsa in ambiti sociali ed economici. Ne parliamo con Livio Gigliuto, vice presidente dell'Istituto Piepoli, che anche quest'anno ha analizzato per Fidal i dati che arrivano dal mondo del running. Crescono gli italiani che corrono almeno 1 volta al mese: dal 51% della precedente indagine al 59% attuale. Emerge anche come nel disegnare l'identikit di una città "a misura d'uomo" gli Italiani dimostrino di essere più interessati al benessere e allo sport che elementi legati a infrastrutture e trasporti. Lo sport è considerato addirittura più importante del turismo.
Wellness batte fitness 41 a 27: gli italiani corrono per stare bene più che per dimagrire.
Un'altra indagine, sempre per Fidal, è quella di Atlas Consulting su Arte, Storia e paesaggio, ne parliamo con Luca di Bartolomei che ci racconta dove corrono gli italiani: parchi, centri cittadini e zone a grande valore storico-artistico.
Infine, parlando di economia legata al running non possiamo tralasciare la maratona, che alimenta non solo se stessa, ma anche il proprio territorio. Ne parliamo con Lorenzo Cortesi, segretario generale della Venice Marathon, che ogni anno elaborano un attento studio sull'impatto economico, positivo, della maratona sulla propria città.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi