Personal Best 26/09/2021

Podisti della domenica

Con Daniele Menarini parliamo di running e di podisti della domenica...

  • 0

Berlin marathon

Con Daniele Menarini (condirettore del magazine Correre) parliamo di running e di podisti della domenica. Le migliaia di persone che ogni fine settimana animano il calendario delle gare su strada e non solo. Un calendario che ha ripreso vita anche con l'ultima edizione della Maratona di Roma andata in scena domenica scorsa. Evento che apre il nostro breve excursus sulla situazione attuale del mondo del running e delle gare. Il nostro sguardo corre anche sulla recente maratona olimpica con l'azzurro Yassine El Fathaoui. Un ex "podista della domenica" che con impegno e sacrificio ha messo su strada un talento innato per la maratona. 

Yassine El Fathaoui, 39 enne di origine marocchina (in Italia dal 1999) scopre la corsa in età adulta, quando un amico lo porta a una gara podistica. Lì scopre una nuova passione e delle doti atletiche innate. Ad aprile 2019 corre la Maratona di Roma in 2h17’04’’ allenandosi solo la sera, dopo il lavoro. Quella prestazione accende in lui la voglia di provare a migliorarsi. Cerca quindi di ritagliare qualche ora in più, tra il suo lavoro di metalmeccanico a Parma e la sua famiglia.
A settembre 2019 ci riprova, e corre la Maratona di Berlino in 2h11’08’’, migliorandosi di sei minuti. Un amico gli spiega che con quel tempo rischia di andare alle Olimpiadi, perché rientra nella terna dei maratoneti azzurri meritevoli di correre a Tokyo. A febbraio 2020 torna in gara a Siviglia, si migliora ancora, 2h10’10’’. Si merita a quel punto la convocazione olimpica.
Ad agosto 2021 vola a Tokyo e corona il sogno di tagliare il traguardo delle maratona olimpica.
Ora il sogno continua.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi