Personal Best 09/01/2022

Il 2022 della corsa riparte dal Campaccio

Nella puntata di oggi raccontiamo la 65° edizione del Campaccio (andata in scena giovedì 6 gennaio)...

  • 0

Nella puntata di oggi raccontiamo la 65° edizione del Campaccio (andata in scena giovedì 6 gennaio) dalla viva voce dei protagonisti. Una puntata, in esterna, per raccontare da vicino una gara storica, nonché l'evento che apre il calendario dei grandi appuntamenti del 2022.
Siamo a San Giorgio su Legnano in provincia di Milano, sui prati che in 65 edizioni hanno ospitato molti dei più grandi campioni dell'atletica internazionale, che qui hanno corso e vinto: Antonio Ambu, Franco Fava, Paola Pigni, Gelindo Bordin, Francesco Panetta, Gabriella Dorio, Grete Waitz, Kenenisa Bekele, Maria Curatolo, Paul Tergat, Nadia Dandolo, Jacob Kiplimo, Paula Radcliffe ed Eliud Kipchoge.

Quindici gare in programma tra cui spiccano le due gare internazionali. Una maschile e una femminile entrambe risolte all'ultimo giro. 
Al femminile vince la 25enne etiope Dawit Seyaum, vincitrice domenica scorsa anche alla classica di fine anno, la Boclassic, a Bolzano. Mentre il resto del podio è tutto africano. Prima delle italiane e sesta al traguardo, la fresca campionessa europea di Cross under 23 (Dublino 2021), l'azzurra Nadia Battocletti. Dietro di lei la slovena Klara Lukan (argento all'europeo di cui sopra) e poi nono posto per Anna Arnaudo.
Al maschile vince l'etiope Addisu Yihune, 18 enne che nel 2021 ha corso sotto i 13 minuti nei 5000 a Hengelo in Olanda. Anche qui tutto il podio è africano. Primo degli italiani, sesto al traguardo, il maratoneta azzurro Eyob Faniel con un bella gara di carattere, bella gara anche per l’altro azzurro Yohanes Chiappinelli (settimo) e per il campione italiano in carica di cross Iliass Aouani (ottavo).
Oltre alle due gare internazionali ci sono stati anche due cross corti (3,2km) vittorie per Erica Schiavi e Sebastiano Parolini.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi