Si può fare10/12/2017

Cibo scaduto, tutto è perduto?

  • 0

Oggi partiamo da un Si può fare che arriva dal Regno Unito: la catena di negozi alimentari East of England Co-op ha deciso di mettere in vendita, a prezzi scontatissimi, prodotti scaduti ancora commestibili che non rappresentino un pericolo per la salute dei consumatori. Perchè in Italia invece la data di scadenza è un punto di non ritorno? Ne parliamo con Francesco Ardito che si è inventato "Last minute sotto casa", la start up che consente ai piccoli negozi di avvisare gli abitanti del quartiere su promozioni dell'ultimo minuto sui prodotti in scadenza.

Voliamo ad Oslo dove oggi l'ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons) riceverà il Premio Nobel per la Pace per il suo impegno umanitario per il disarmo nucleare. Alla premiazione ci sarà anche la Rete Italiana per il Disarmo rappresentata da Francesco Vignarca che ci darà un'anteprima sulla cerimonia.
Abbiamo iniziato parlando di cibo scaduto, continuiamo parlando di cibo vietato: la Commissione Salute del Parlamento Europeo potrebbe infatti vietare il kebab. Politici, sindaci e cittadini tutti contro il panino turco? Sentiamo cosa ne pensa Chef Rubio che ritroveremo il 18 dicembre alle 21:25 su Dimax nelle vesti di un insolito aiutante di Babbo Natale nella trasmissione "E' uno sporco Natale".

Ci colleghiamo con Alessio Ciacci vincitore del Premio Europeo "Innovation in Politics" per il progetto "Tariffazione puntuale, Verso Rifiuti Zero" da lui avviato quando era assessore all'Ambiente del Comune di Capannori.

Chiudiamo con l'appello di Chiara Lorenzin, socia di Cittadini per l'aria che ha appena lanciato il progetto nazionale "NO2, NO GRAZIE – Stop ai diesel in città" per misurare il biossido di azoto. Saranno proprio i cittadini volontari a farsi controllori della qualità dell'aria nelle città di Roma, Milano, Brescia e Bologna.

Da non perdere

Noi per voi