Si può fare16/02/2020

I beni confiscati sono una risorsa

  • 0

La puntata di oggi si apre a Voghera: il Museo locale di Scienze Naturali ha lanciato"30' minuti al museo", un'iniziativa diretta ai lavoratori in pausa pranzo. Simona Guioli, direttrice del Museo di Scienze naturali Orlandi di Voghera, ci racconta di che si tratta. 

Il glifosato, il diserbante più usato al mondo, è da anni al centro della discussione di scienziati e politici. Gli ultimi studi dimostrano la sua pericolosità. Di questo e di ricerca scientifica pubblica e indipendente parliamo con Stefano Bocchi, professore di Agronomia e coltivazioni erbacee dell’Università degli Studi di Milano Statale.

L’hate speech e i messaggi di odio online sono sempre più diffusi e pesanti, soprattutto nel mondo sportivo. L’iniziativa “Odiare non è uno sport” serve proprio per sensibilizzare tifosi e appassionati. È nostra ospite Sara Fornasir, coordinatrice dell’iniziativa.

Dieci anni fa in Italia nasceva l’Agenzia dei beni confiscati: una grande conquista che ha ampi margini di crescita. Parliamo del tema con Davide Pati, vicepresidente di Libera, una delle associazioni che si è maggiormente battuta per questo risultato.

Il Sindaco di Boscoreale, Antonio Diplomatico, ha sul suo territorio una notevole quantità di beni confiscati alla camorra. Alcuni potrebbero essere destinati a presidi delle forze dell’ordine, sostiene.

La Lego produce già una parte dei suoi famosi mattoncini in bioplastica. Entro il 2030 vorrebbe trasformare tutta la produzione. Per questo motivo consegniamo a Camillo Mazzola, di Lego Italia il “Premio L’Altro Pianeta”.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi