I Padrieterni11/11/2019

Il meglio di

Josè Dalì­: "Se sei figlio di un extraterrestre, puoi solo rimanere a guardare"

Josè Dal ì a I Padrieterni di Matteo Bussola e Federico Taddia racconta il rapporto con suo padre, il grande pittore Salvador Dalì­: «Era come se io andassi a trovare, invece di un padre non tanto presente, un mio compagno di giochi, un bambino più matto di me. Per un bambino, come ero io, come tanti altri, non si riesce a vedere oltre la figura di un padre e quello che c'è, se non quando cresci e quando magari cominci a fare, come ho fatto io, a dipingere e a renderti conto dell'abisso che c'è fra un extraterrestre e un comune mortale. Pertanto fin quando sono stato ragazzino è stato un fantastico compagno di giochi, anche troppo esuberante devo dire. Diversamente poi quando uno si rende conto, prende le distanze e dice "vabbè, io sto a guardare, tanto ha fatto tutto lui»

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi