Olympia 09/08/2019

SFOGLIANDO OLYMPIA - "Chiamatemi ancora Anza": il ricordo di Sara Anzanello, la regina del volley

  • 0

Le avrebbe abbracciate e applaudite una per una, le ragazze della Nazionale di volley che recentemente hanno conquistato a Catania il diritto di partecipare ai prossimi Giochi olimpici di Tokyo 2020; del resto, Sara Anzanello, per quelle stesse ragazze aveva tifato con tutte le forze che le rimanevano già nel settembre di un anno fa, quando sempre in Giappone le azzurre avevano conquistato uno splendido argento mondiale. Di lì a poche settimane, nell'ottobre del 2018, ad appena 38 anni, Sara Anzanello - che con quella maglia azzurra addosso aveva vinto un titolo mondiale, a Berlino nel 2002 - ci ha lasciato, a causa di un linfoma, lei che cinque anni prima aveva subìto anche un difficile trapianto del fegato.

Una vita, un'odissea, una carriera, ma anche tante risate ed emozioni, che oggi sono diventate un libro: "Chiamatemi ancora Anza" , pubblicato da Santelli editore, che oggi sfogliamo in compagnia di due persone che hanno avuto un ruolo determinante nella vita di Sara, e anche nella realizzazione del testo, in gran parte scritto dalla stessa campionessa: Walter Naletto, fidanzato di sara, e Raffaella Calloni, che con Sara ha condiviso ruolo (centrale), tante maglie (compresa quella azzurra) e un'amicizia profonda e sincera.

"Sara non era solo un'amica, ma anche una giocatrice eccezionale - sottolinea Raffaella -, sotto il profilo tecnico ed emotivo; non ha caso è spesso stata il capitano delle squadre in cui ha militato, proprio perché riusciva a sentire l'umore, le sensazioni dello spogliatoio, di ogni singola compagna, e a esaltarle con spirito di gruppo e voglia di vincere".


"Chiamatemi ancora Anza" racconta tutta la vita di sara attraverso flash back tra passato e presente - ricorda Walter -: è molto emozionante scoprire tutti i retroscena, i sacrifici, le difficoltà che un'atleta deve superare per arrivare a poter fare della propria passione anche la propria professione. Il libro ci racconta anche questo, oltre a essere una straordinaria testimonianza della forza e dell'amore della vita che ha animato sara fino all'ultimo istannte".


La regia della puntata è a cura di Roberta Frisani

olympia@radio24.it

Da non perdere

Noi per voi