Olympia 01/09/2019

SFOGLIANDO OLIMPIA - Achille Varzi, l'ombra oscura di Nuvolari

  • 0

Con la sua guida, il suo talento, la sua rivalità con Nuvolari e anche la sua vita misteriosa, infiammò il mondo dell'automobilismo negli Anni Trenta, fino alla tragica morte, in un banale incidente in pista, il 1 luglio 1948, ad appena 44 anni. Oggi a Sfogliando Olympia riviviamo miti e verità intorno ad Achille Varzi, fenomenale pilota che vinse tutti nel periodo tra le due guerre, segnando un'epoca del motorismo internazionale.
Lo facciamo sfogliando il volume Achille Varzi, l'ombra oscura di Nuvolari, scritto da Giorgio Terruzzi e pubblicato da Giorgio Nada editore, testo è di certo questa la più competa biografia dedicata ad Achille Varzi, ossia al pilota che di Nuvolari.
è stato tra i più fieri antagonisti e di certo quello che con lui divise gli italiani in due fazioni di passione irriducibile. Non a caso il volume, fa riferimento nel titolo a tutti e due gli indimenticabili personaggi dell automobilismo nell epoca d oro fra le due guerre mondiali del Novecento. Il testo riprende quello di un altro piccolo bestseller della Giorgio Nada Editore, Una curva cieca, sempre curato di Giorgio Terruzzi, pubblicato nel 1991 e ripresentato in versione largamente ampliata con oltre 200 fotografie e vasti apparati di documentazione. Progetto e cura dell opera sono ancora una volta di Gianni Cancellieri mentre a Cesare De Agostini è affidata la prefazione.

"La vita di Varzi è stato a lungo avvolta nel mistero - ci racconta Giorgio Terruzzi -; o meglio, misterioso è stato a lungo il periodo più buio del campione nato a Galliate, nel Novarese, quando rischiò di perdersi per un ammore assoluto, travolgente e tragico...."

"il rapporto con Nuvolari? Tra i due ci fu rivalità, ma anche rispetto e stima reciproca - spiega ancora Terruzzi -. entrambi erano consapevoli che, pur tenendo contro della differenza di età (nuvolari era più anziano di 12 anni, ndr), le fortune dell'uno erano strettamente legate a quelle dell'altro, come del resto sempre accaduto tra i grandi rivali nello sport".

La regia della puntata è a cura di Andrea Roccabella
olympia@radio24.it

Da non perdere

Noi per voi