Olympia10/05/2020

Ronaldinho, miserie e splendori di un genio del calcio

Davvero per alcuni indimenticabili stagioni...

  • 0

Davvero per alcuni indimenticabili stagioni, all'inizio degli Anni Duemila, è stato il calciatore più forte al mondo, fino a vincere la Coppa America 1999 e la Coppa del Mondo col Brasile nel 2002, la Champions League col Barcellona e la Libertadores con l'Atletico Mineiro, il Pallone d'oro nel 2005 e due volte il Fifa  World's Player. Superata però ora la soglia dei 40 anni, Ronaldo de Assis Moreira, in arte Ronaldinho, fa parlare di sè più la cronaca giudiziaria che quella sportiva, visto il suo recente arresto da parte delle autorità paraguiane con le accuse di uso di un falso passaporto e riciclaggio. Dario Ricci rivive, attraverso testimonianze e audio storici, miserie e splendori di un asso del calcio globale, ripercorrendo in particolare le due stagioni che lo hanno visto protagonista con la maglia del Milan. E a raccontare a Olympia segreti e curiosità di "Dinho" una delle bandiere rossonere, che del brasiliano è stato compagno di squadra e capitano: Massimo Ambrosini.

La regia della puntata è a cura di Andrea Roccabella  

olympia@radio24.it

Da non perdere

Noi per voi