Olympia24/07/2022

Quando lo sport alzava il pugno e la voce: Paolo Sollier e Vito Taccone

Viaggiamo nella memoria, oggi a Sfogliando Olympia, con due libri dedicati ad altrettanti personaggi dello sport degli Anni Sessanta e Settanta, che ci riportano a rivivere e riassaporare atmosfere e contesti in gran parte oggi perduti

  • 0

Viaggiamo nella memoria, oggi a Sfogliando Olympia, con due libri dedicati ad altrettanti personaggi dello sport degli Anni Sessanta e Settanta, che ci riportano a rivivere e riassaporare atmosfere e contesti in gran parte oggi perduti. Calciatore di serie A con la maglia del Perugia, e protagonista anche nelle serie minori, ma noto soprattutto per le sue idee politiche vicine alla sinistra parlamentare, Paolo Sollier torna a raccontarsi nel suo Calci, sputi e colpi di testa, diario-autobiografia di uno sportivo di vertice negli infuocati anni Settanta, ora riproposto da Mimesis. A Vito Taccone , istrionico scalatore del ciclismo degli anni Sessanta, è invece dedicato Vito Taccone - Il camoscio d'Abruzzo, pubblicato da Radici Edizioni e scritto da Federico Falcone, vero ritratto di un ciclista che sapeva infiammare le corse a forza di pedalate, ma anche con una vis polemica che accendeva attenzione, polemiche, interesse. Paolo Sollier e Federico Falcone sono oggi ospiti di Dario Ricci.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi