Olympia 14/06/2019

Il principe degli abissi: Homar Leuci

  • 0

A 17 anni dal record mondiale di Umberto Pellizzari (-131m) in assetto variabile, un altro italiano è pronto a tentare l'impresa: Homar Leuci. L'apneista milanese sfiderà, infatti, il nuovo record italiano e internazionale di massima profondità di -131m in assetto costante (CWT, con monopinna).
L'impresa è in programma a Sharm el-Sheikh dal 22 al 29 giugno e teatro dell evento sarà il Freediving World Apnea Center, la struttura dove Homar sosterrà anche gli allenamenti di preparazione. Il record sarà tentato alla presenza di AIDA (Association for Development of Apnea), l'Associazione internazionale che regolamenta le competizioni di apnea e la registrazione dei record mondiali.

Homar Leuci, classe '76, è il più grande apneista italiano in attività. Ha raggiunto il suo primo record di apnea in piscina dinamica nel 2004 e da allora non si è più fermato. A oggi ha stabilito 28 record in tutte le discipline, conquistando 7 record mondiali e 19 italiani, stabilendo 2 Guinness World Record. Inoltre ha conquistato 10 titoli italiani e 4 internazionali tra cui l'oro al Campionato Mondiale di apnea profonda nel 2016.
Oggi Leuci si racconta, da Sharm El Sheikh, per gli ascoltatori di Olympia, svelando segreti e misteri di una disciplina affascinante come l'apnea
"Cosa è il mare per me? Ha un doppio significato - spiega il campione -: è un luogo dove ritrovo me stesso, nel silenzio più profondo; ma è anche un elemento che mi induce a superarmi, a mettermi in gioco, in qualche modo a scavare dentro di me, a sfidare me stesso".

"La serenità e la forza mentale di Homar sono sorprendenti - sottolinea Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari Sportive all'Università Cattolica di Milano e mental coach dei campioni -, e sono frutto di una capacità del cervello di plasmarsi e adattarsi a condizioni psicofisiche estreme con grande plasticità -. In questo senso, apneisti e alpinisti sono simili agli astronauti, che adattano le proprie capacità percettive all'ambiente assolutamente straniante in cui agiscono, riuscendo a renderlo familiare e conoscibile".

Da segnalare che Leuci ha inoltre dato il via a una campagna di crowfounding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, per supportare il proprio progetto e tentativo di record mondiale.

La regia della puntata è a cura di Valeria Bernardi

olympia@radio24.it

Da non perdere

Noi per voi