Olympia10/10/2021

Per tutto l'oro...di Olympia: la scherma azzurra tra Tokyo2020 e Parigi2024

Obiettivo: rivivere un'Olimpiade come Londra 2012...

  • 0

Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria e Alberta Santuccio

Obiettivo: rivivere un'Olimpiade come Londra 2012, Olimpiadi d'oro per la scherma italiana, che conquista 7 medaglie, tra cui tutto il podio del fioretto femminile con Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Valentina Vezzali, e anche gli ori nelle prove a squadre maschili e femminili, sempre nel fioretto. A quel livello e a quel medagliere vuole tornare oggi la scherma azzurra, che ai Giochi di Tokyo ha sì conquistato 5 medaglie (come a Rio2016), mancando però l'oro, cosa ben rara per le nostre spedizioni tra lame e pedane.

Da qui tanti malumori, polemiche e ora una vera e propria rivoluzione dopo l'Olimpiade nipponica, con tre nuovi commissari tecnici per fioretto (Stefano Cerioni), spada (Dario Chiadò) e sciabola (Giovanni Tarantino). Torna quindi e soprattutto l'artefice dei trionfi londinesi, Stefano Cerioni (già oro individuale nel fioretto a Seul 1988) e che dopo quei Giochi londinesi aveva lasciato la panchina azzurra, attratto dalle sirene russe e da collaborazioni con altri schermidori di alto livello. Nella prima parte della puntata, Cerioni dialoga con Dario Ricci, mentre nella seconda ospiti di Olympia sono Antonella Stelitano e Fabrizio Orsini, storici dello sport, membri della Società Italiana di Storia dello Sport e autori rispettivamente di "Una lama infallibile. Storia di Germana Schwaiger" (Edizioni Ediciclo) e "Masaniello Parise. Vita e opere del più importante maestro di scherma del mondo" (edito da Accademia della Scherma), che ci guideranno alla scoperta di questi due personaggi fondamentali per la crescita della cultura schermistica italiana e internazionale.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi