Olympia17/05/2020

Pelé ovvero prodezze e segreti di O' Rey del futebol

Quando nacqui, l'infermiera disse a mia madre Celeste: Guarda, questo bambino sarà un Re!...

  • 0

"Quando nacqui, l'infermiera disse a mia madre Celeste: Guarda, questo bambino sarà un Re! E sarà un calciatore! E lei disse "No! Già mio marito è un calciatore, e non guadagna molto! Sappiamo tutti come è andata a finire...!"

Parole di Edson Arantes do Nascimiento, in arte, e per tutti, Pelè, il più grande calciatore al mondo, anche se ovvio i pretendenti al titolo, e le conseguenti polemiche, non sono mai mancate, sopratutto di chi legittimamente, rivendica il trono per Diego Armando Maradona, o magari Alfredo Di Stefano.

Beh comunque Pelé - nomignolo che gli venne affibiato da bambino, e che all'inizio non gli piaceva neanche per un pò!- su quel trono ha tutti numeri per starci: nato il 23 ottobre 1940 a Tre Corasoes, nello Stato di Minas Gerais, in 20 anni, tra il 1957 e il 1977, ha segnato 1281 gol in 1363 partite, vinto tre titoli mondiali (unico calciatore nella storia) col Brasile (1958-62 e 1970), e 10 campionati paulista, 6 nazionali, 2 coppe libertadores e due intercontinentali con la maglia del Santos di san Paolo, la sua squadra del cuore, prima di vincere anche un campionato statunitense con i New York Cosmos nella parte conclusiva della sua
carriera.

E' a O' Rey del calcio mondiale che è dedicata questa puntata speciale di Olympia.

olympia@radio24.it

La regia è a cura di Andrea Roccabella

Da non perdere

Noi per voi